C

La Caduta Degli Dei

Primo capitolo della cosiddetta trilogia tedesca viscontiana, che proseguirà nel '71 con Morte A Venezia e nel '72 con Ludwig, nonché alfa del cinema cosiddetto nazierotico. La Caduta Degli Dei non è un film erotico, perlomeno non in senso esplicito, tuttavia contiene in sé una decadente morbosità ed una sessualità (perversa) inespressa che, tramandata dalle mani del misuratissimo Visconti a quell...[Continua]

Calde Labbra

La Linda Lovelace della filmografia hard transalpina Claudine Beccarie (in realtà quanto di più lontano possibile, sia fisicamente che come attitudine, dalla Lovelace), oltre a non aver girato solo pellicole a luci rosse, spazia tra cinematografie di varie nazionalità, esordendo nei Paesi Bassi, girando commedie in Spagna (di cui però non esiste traccia), e passando pure per l'Italia, con una brev...[Continua]

Conan Il Distruttore

Unanimemente ritenuto inferiore al primo film di Milius (e lo è) Conan Il Distruttore di Richard Fleischer rimane comunque un episodio gradevolissimo e divertente della saga cinematografica del cimmero creato da Howard nel '33 (diciassette storie nell'arco di un lustro, più le opere postume ed incomplete e gli interventi di circa una dozzina di scrittori che hanno proseguito laddove Howard aveva i...[Continua]

La Chiave

Non so se sia il più meritevole o il più fondamentale per la semantica del genere, ma di sicuro La Chiave di Tinto Brass (1983) è il più noto film erotico italiano di sempre, e quindi - per proprietà transitiva - anche il più importante, piaccia o non piaccia ai critici e agli spaccacapelli in quattro. Brass ci arriva un po' col fiato corto, il Caligola e Action non hanno esattamente riscosso cons...[Continua]

Beautiful & Twisted – Il Caso Novack

Il Fontainebleau Miami Beach Hotel è una di quelle residenze da sogno dove chiunque vorrebbe soggiornare. Una di quelle robe viaggio di nozze, da vincitore del SuperEnalotto, o da serial televisivo con i ricconi che spendono millemila dollari al minuto solo per una coppa di champagne e un massaggio shiatsu fatto da un tizio tailandese alto un metro e 50, interamente vestito di bianco, pettinato co...[Continua]

La Casa Che Grondava Sangue

La Casa Che Grondava Sangue, titolo altamente terrificante, è una produzione Amicus ma fa tanto Hammer. Nei primi cinque minuti di pellicola si colleziona una serie di citazioni che servono per collocare immediatamente il film nel suo giusto alveo. Nella ricca biblioteca della suddetta casa ematica trovano posto tomi di Edgar Allan Poe, Hoffman e tutta la crema della letteratura horror, l'agente i...[Continua]

Il Caso Di Lizzie Borden

Lo sapete chi è Lizzie Borden? I più borchiati di voi mi diranno in coro "Gregory Charles Harges!", ovvero il cantante Lizzy Borden della omonima metal band americana attiva discograficamente tra il 1985 ed il 2007, ma pure lui prendeva spunto dalla vera Lizzie Andrew Borden, una donna borghese del  Massachussets che nel 1892 finì sotto processo con l'accusa di aver massacrato a colpi d'ascia il p...[Continua]

Cercasi Susan Disperatamente

Cercasi Susan Disperatamente è un film all'insegna del female power. Le protagoniste sono due donne, Madonna e Rosanna Arquette, e pure la regia è appannaggio di una donna, Susan Seidelman, all'epoca regista emergente, tra le prime esponenti dell'underground americano in gonnella. Il suo vero primo lavoro fu Smithereens, col quale andò a Cannes nell'82, e subito dopo fu il tempo di Cercasi Susan D...[Continua]

Come Ammazzare Il Capo 2

E niente, ci sono ricascato, ma la colpa è tutta mia, perché se hai visto il primo e non ti è piaciuto è inutile che ti avventuri pure col sequel, ci sono forti probabilità che il risultato non cambi, anche se il regista nel frattempo invece è cambiato (ma cast e produzione sono rimasti identici). Di Horrible Bosses (con quel titolo idiota partorito da un distributore italiano sotto acido) abbiamo...[Continua]

Il Corpo

Terzo film consecutivo di Zeudi Araya con Luigi Scattini dopo La Ragazza Dalla Pelle Di Luna e La Ragazza Fuoristrada, primo a non chiamarsi "La Ragazza qualcosa" e secondo di ambientazione esotica (ma tale sarà pure il successivo lavoro della Araya, La Preda, che girerà con Domenico Paolella). Come già scritto in occasione del primo film dei due, era Scattini il grande appassionato di cornici eso...[Continua]

The Client List – Clienti Speciali

Non sono molto propenso alle serie tv, mi manca il tempo e la costanza di dedicarmi alla serialità di -anta e -anta puntate. Già è una bella gimcana riuscire a vedere (e rivedere) i film che mi interessano, ne esiste una platea sconfinata per la quale sarebbero necessarie parecchie vite; figuriamoci se a questi devo sommare anche centinaia di puntate di serie tv, la formula più trendy del momento,...[Continua]

Cornetti Al Miele

La genesi di Cornetti Al Miele (1999) è autoevidente sin dal nome, la filiazione diretta è da Cornetti Alla Crema del 1981. Tuttavia non si può parlare né di remake né di sequel poiché, se il nocciolo dell'idea rimane quello, lo sviluppo è diverso, anche e soprattutto per la finalità dei due prodotti. La Crema era stata pensata appositamente per le sale e l'humus in cui era germogliata era quello ...[Continua]