K

Kong: Skull Island

Quanti sono i film su King Kong? Beh, cominciano ad essere diversi, a partire dall'originale, datato 1933, diretto da Cooper e Schoedsack. Il più recente invece è probabilmente quello di Peter Jackson (2005), trattato su Cineraglio e che tutto sommato mi aveva fatto un'impressione globalmente positiva. Dodici anni dopo arriva Jordan Vogt-Roberts, regista emergente al quale viene affidato un remake...[Continua]

Kamikazen – Ultima Notte A Milano

Prima del periodo in cui Gabriele Salvatores signoreggiava nel cinema italiano, grossomodo tra il '91 ed il '97, sparato nel gotha dei grandi grazie ovviamente all'Oscar conquistato da Mediterraneo, e schiantatosi al suolo con l'ambiziosissimo Nirvana, schernito a torto o a ragione dall'impreparato pubblico italiano (impreparato perché un film di fantascienza da noi è una roba da alieni, appunto),...[Continua]

Keoma

Da dieci anni inseguivano un seguito di Django, ma ancora nulla si era concretizzato. Luigi Montefiori viene contattato per scrivere una sceneggiatura che prosegua la storia del film del '66, o perlomeno che scaturisca da quel personaggio. Django però, per stessa ammissione di Montefiori, era difficilmente replicabile, non aveva passato, non si sapeva da dove provenisse, di lui esisteva solo il pr...[Continua]

The Keeper

Ha l'aspetto di un tv movie The Keeper, co-produzione anglocanadese. Da noi è recuperabile in dvd, avrei detto che neppure fosse mai uscito al cinema ma IMDB sembra invece accreditarlo ufficialmente come pellicola da sala. Il che in effetti non suonerebbe strano poiché nel cast spicca una figura di primo piano come Dennis Hopper (anche se un po' in disarmo), affiancato da Asia Argento. Girato nell...[Continua]

Gli Amori Del Lago

Mi sono già occupato di 80 Italiansexy Model, che altro non era che Racconto Immorale di Salvatore Bugnatelli. Il film, messo sul mercato da etichette diverse in homevideo, oltre al cambio di titolo, ha avuto copertine diverse e scene tagliate a seconda dell'edizione; per tutta la questione vi rimando all'apposito post. Produzioni Karisma è il marchio che ha commercializzato la versione 80 Italian...[Continua]

Kinski, Il Mio Nemico Più Caro

"....Ogni mio capello bianco si chiama Kinski" (Werner Herzog). Herzog e Kinski si conoscono sin da quando Herzog, spiantato autore wannabe, condivide a Monaco delle stanze in una pensione con altri 7 coinquilini, tra i quali Klaus Kinski. Molti dei suoi ricordi risalgono già ad allora, sfuriate di rabbia incontrollabile, momenti di grande autoesaltazione, megalomania, paranoia, furia (auto)dis...[Continua]

Il Killer Di Satana

Il povero Michael Reeves in carriera di film non ne ha fatti tanti, anche perché a 26 anni si è tolto la vita. Il Lago Di Satana e Il Grande Inquisitore, entrambi ottimi, sono vivamente consigliati. Finalmente ho potuto mettere le grinfie anche su Il Killer Di Satana (1967), stupidissimo titolo italiano per un film che in originale si chiama The Sorcerers (inutile dire quanto sia più appropriato i...[Continua]

Killer vs. Killers

Ultimo film in carriera per Fernando Di Leo (1985) e manco mai uscito nelle sale italiane grazie a quel "figlio di gentildonna" (come lo definì lui) del produttore che non aveva pagato i contributi ed ebbe problemi con la nazionalità del film (girato a Montecarlo). Inoltre la lavorazione fu travagliata a causa di continui tagli di budget che costrinsero Di Leo a rivedere (arrotondando per difetto)...[Continua]

Kaput Lager – Gli Ultimi Giorni Delle SS

Kaput Lager - Gli Ultimi Giorni Delle SS è un nazi-erotico che privilegia più le scene di guerra che quelle erotico-sadiche tipiche del genere. Batzella si firma Ivan Kathansky, saccheggia un paio di sue altre pellicole (Quando Suona La Campana e Strategia Per una Missione di Morte) e mischia quelle scene di repertorio con innesti di vita da campo del lager libico dei nazi, nel quale sono detenuti...[Continua]

Kyashan – La Rinascita

Kyashan - La Rinascita l'ho visto recuperandolo nella magnificenza protonico-quantico-fotonica del bluray, un film così lo vedi al cinema o in blueray, altrimenti meglio Porky's. I fanz della serie animata ci si sono ammazzati sopra, chi ha avuto orgamis multipli, chi ha vomitato succhi gastrici per settimane intere, chi pensava, chi sperava, chi credeva, chi è morto sul colpo; insomma, reazioni ...[Continua]

Kinski Paganini

Kinski Paganini ridefinisce il concetto di onanismo autocelebrativo. Klaus Kinski nel 1989 dirige questa parodia....pardon....questo "estroso" film sul celebre violinista italiano; non è un biopic, non è un documentario, non è neppure un film nell'accezione comune del termine, è un insieme di tutte queste cose, e più precisamente è puro esibizionismo orgiastico da parte di Kinski. Dalla critica c...[Continua]

Knockout – Resa Dei Conti

Gina Carano, tenete a mente questo nome perché è da ieri sera che sono tutto scombussolato, dopo aver visto Knockout (in originale Haywire) di quel geniaccio alternativo di Steven Soderbergh. Il regista americano è un cervellone maledetto, non sbaglia un film, ed ogni volta che vedo la sua nuova produzione mi pare più bella di quella precedente, che regolarmente mi aveva esaltato oltremisura. Cred...[Continua]