L

Una Lama Nel Buio

Faccio fatica a ricordare un film brutto con Roy Scheider, soprattutto se si considera il periodo che va da Lo Squalo ('74) alla metà degli anni '90 circa. Sarà perché Scheider è un attore che mi fa battere il cuore e dunque sono sempre ben disposto quando vedo il suo nome tra i titoli di testa. Una Lama Nel Buio arriva tra All That Jazz e Tuono Blu, due estremi che non potrebbero essere più dista...[Continua]

Lambada Blu

Nell'onorata carriera di Lorenzo Onorati, fatta di cameriere senza malizia, insegnanti di violoncello, femmine bizzarre, nobildonne col vizietto, c'è stato un tempo anche per ballare la lambada, rigorosamente blu però. Perché proprio blu? forse perché in america è il colore delle pellicole a tre X? O più prosaicamente perché la dominante cromatica del film è proprio quella? Chissà, fatto sta che i...[Continua]

The Legend Of Tarzan

Ennesima rivisitazione del mito di Tarzan al cinema, figura intramontabile al quale si ritorna sempre, ciclicamente, come King Kong, Pinocchio o Superman. Avete mai letto uno dei suoi libri? Già perché Tarzan non è uno ma ventotto, ovvero il numero di pubblicazioni che gli dedica Edgar Rice Burroughs, il suo inventore, un ciclo narrativo tradotto in più di cinquanta lingue e ispiratore di almeno u...[Continua]

Lovelace

Linda Lovelace vanta il non invidiabile primato di essere diventata un'icona degli anni '70, della liberazione sessuale, del femminismo, della società americana e della pornografia, e al contempo di essere stata una donna seviziata, umiliata, distrutta da quelle stesse cose che avrebbe contribuito ad emancipare e liberare, la sessualità, la pornografia, la società americana. Nata come Linda Susan ...[Continua]

Labbra Di Lurido Blu

A partire da Grazie Zia di Samperi, nel '68 - anno cruciale per certe tematiche, nel cinema come riverbero della società italiana - Lisa Gastoni colora il suo personaggio con sfumature erotiche, morbose e piccanti che non l'abbandoneranno più fino alla fine dei '70. L'Immoralità, del '78, è in effetti la sua ultima pellicola prima, di un ritorno nel nuovo secolo e millennio con l'Ozpetek di Cuore ...[Continua]

Lulù

Dopo aver diretto le pellicole per le quali verrà perlopiù ricordato (Goto, I Racconti Immorali, La Bestia, Interno Di Un Convento), Walerian Borowczyk apre gli '80 con l'adattamento dei drammi di Wedekind, Lo Spirito Della Terra e Il Vaso Di Pandora. Non ci arriva per primo, nel '28 infatti Georg Willhelm Pabst dirige il suo Il Vaso Di Pandora e a metà degli anni '30 Alban Berg compone l'opera Lu...[Continua]

La Luce Del Giorno

Paul Schrader per il suo sesto lungometraggio se la va a cercare difficile e, dato il regista, manco era una novità. Come interpreti principali sceglie Michael J. Fox (che veniva da Voglia Di Vincere e Ritorno Al Futuro, non esattamente due pellicole drammatiche) e Joan Jett, una rock n roll rebel che fino al 1987 aveva interpretato solo se stessa davanti ad una macchina da presa (e che in realtà ...[Continua]

Il Caso Di Lizzie Borden

Lo sapete chi è Lizzie Borden? I più borchiati di voi mi diranno in coro "Gregory Charles Harges!", ovvero il cantante Lizzy Borden della omonima metal band americana attiva discograficamente tra il 1985 ed il 2007, ma pure lui prendeva spunto dalla vera Lizzie Andrew Borden, una donna borghese del  Massachussets che nel 1892 finì sotto processo con l'accusa di aver massacrato a colpi d'ascia il p...[Continua]

La Legge Violenta Della Squadra Anticrimine

Già Mark il Poliziotto (Franco Gasparri) era sembrato piuttosto sbrigativo e risoluto nei suoi metodi anticrimine, e prima ancora pure Tomas Ravelli (Tomas Milian) non era andato tanto per il sottile; Stelvio Massi aveva dimostrato insomma di avere una certa predilezione per i tutori dell'ordine muscolari, determinati e autoritari. Lo conferma in La Legge Violenta Della Squadra Anticrimine - pelli...[Continua]

Laure

Regia di Anonimo. Con questa inusuale dicitura ha inizio il film Laure (1976). La paternità della pellicola è varia e dibattuta. Secondo alcuni sarebbe di Emmanuelle Arsan (la stessa di Emanuelle), e la Arsan avrebbe anche interpretato il film con lo pseudonimo di Myrte (la moglie di Orso Maria Guerrini nel film). Secondo Al Cliver (Pierluigi Conti), che nel film è l'amante - poi marito - di Laure...[Continua]

La Casa dell’Esorcismo (aka Lisa E Il Diavolo)

Avete presente il Caligola di Brass? Ecco non c'entra nulla, però invece c'entra perché, anche se più diversi non potrebbero essere, i due film hanno condiviso un destino simile. Esattamente come successo a Tinto, pure Bava originariamente gira il suo Lisa E Il Diavolo nel '72, e la pellicola rimane inedita. Tre anni dopo arriva Alfredo Leone (gran produttore di cinema di genere) recupera il mater...[Continua]

Lucrezia Borgia (aka Le Castellane)

L'ho fatto per voi, puro spirito di servizio e sacrifizio: la visione di Lucrezia Borgia (aka Le Castellane) di Lorenzo Onorati (aka Lawrence Webber). Dal 1980 Onorati impilava pellicole porno su pellicole porno, alla ricerca della "grande occasione", magari con qualche film soft di discreto successo come Abatjour e La Storia Di Lady Chatterley. Il salto di qualità però non si concretizzò mai, né ...[Continua]