R

Rocky III

Il terzo Rocky a torto o a ragione è stato a lungo tempo considerato uno dei peggiori, perlomeno fino al 1990, quando il quinto capitolo ha dato una diversa fisionomia al franchise del pugile italoamericano. In effetti le fasi sono fondamentalmente tre: 1) quella dei '70, (episodi I e II), che vede la creazione del personaggio e del mito, si parte dal basso, le ragioni sociali sono umili, Rocky è ...[Continua]

Rapporto Di Un Regista Su Alcune Giovani Attrici

Rapporto Di Un Regista Su Alcune Giovani Attrici fin dal titolo riecheggia film di genere come Rivelazioni Di Un Maniaco Sessuale Al Capo Della Squadra Mobile, Rivelazioni Di uno Psichiatra Sul Mondo Perverso Del Sesso, Rivelazioni Di Un'Evasa Da Un Carcere Femminile Tutte "rivelazioni" quelle, d'accordo, e anche pesantemente allusive, tuttavia Fratter credo conosca e bene quel tipo di pellicole e...[Continua]

La Ragazza Dal Pigiama Giallo

Mai indossato un pigiama giallo? Dalila Di Lazzaro lo ha fatto, nel '77 per Flavio Mogherini, che la dirige ne La Ragazza Dal Pigiama Giallo. Quindi un film "giallo"? Si e no. In riferimento al colore del pigiama si, inteso come genere cinematografico un po' si un po' no. L'impostazione è quella (anche il periodo storico, pensando alla cinematografia italia), tuttavia già dopo una mezzoretta vitti...[Continua]

Il Riposo Del Guerriero

Ottavo film di Vadim, quarto con Brigitte Bardot, anzi "per" Brigitte Bardot, sua musa e compagna. Pellicola che precede l'epocale Il Disprezzo, nella quale l'eroina francese verrà diretta da Godard. Tuttavia Il Riposo Del Guerriero (1962) è uno dei film più intensi e cerebrali di Vadim, spesso uso ad un tocco più leggero ed a frivolezze assai più glamour e mondane. E però sono proprio titoli come...[Continua]

I Racconti Di Viterburi – Le Più Allegre Storie Del ‘300

Il cosiddetto Decamerotico è un filone del nostro cinema di genere durato relativamente poco (sostanzialmente un lustro) e che ha prodotto circa una cinquantina di pellicole tra decamerotici effettivi (ovvero derivanti ed ispirati direttamente dal Boccaccio) e divagazioni varie (Pietro Aretino, Masuccio Salernitano, Ruzante, Chaucer, novelle d'Oriente, etc.), di cui 30 nel solo 1972, una vera inva...[Continua]

La Ragazzina

Forse non tutti sanno che - reciterebbe La Settimana Enigmistica - Gloria Guida, probabilmente l'icona più famosa del cinema di genere italiano (ok, la Fenech e la Bouchet, ma le signore erano franzose, la Guida era roba nostrana, secondo il principio equo e solidale del chilometro zero), nasce cantante e non diva del grande schermo. Nel '72 partecipa a Un Disco per l'Estate ed inizia a pubblicare...[Continua]

Il Ragazzo Del Pony Express

Il Ragazzo Del Pony Express, come Puro Cashmere, I Fichissimi, I Goonies, Wargames, Lo Squalo, Poltergeist, Sotto Il Vestito Niente ed altri mille, rientra un po' tra i cult giovanilistici del sottoscritto, film visti da ragazzino, entrati prepotentemente nel cuore e assurti a pellicole di culto, indipendentemente dal loro reale, effettivo, oggettivo valore artistico. Per qualche motivo hanno fatt...[Continua]

Ragazze In Affitto S.p.A.

Ragazze In Affitto S.p.A. è uno di quei titoli del sottobosco erotico italiano che nel tempo ha assunto contorni quasi mitologici, da leggenda, dovuti perlopiù alla scarsa reperibilità della pellicola, mai uscita in dvd (solo vhs), e scarsamente programmato anche dalle reti televisive (per ovvi motivi). Capita però che saltuariamente qualche emittente locali lo mandi in piena notte, ed è così infa...[Continua]

La Ragazza Che Sapeva Troppo

La Ragazza Che Sapeva Troppo è considerato il film che istituzionalmente fonda il genere del giallo all'italiana. Scusate se è poco. Chiudo qui il post e pedalare? Ok dai, continuo, anche se.... a Mario Bava cosa vuoi dire? Come può un Cineraglio qualsiasi pretendere di sparare sentenze, e infatti le sentenze le lasciamo a casa, e proviamo solo a spendere qualche parola in libertà, mere impression...[Continua]

Rollerball

Dice che la sceneggiatura firmata da William Harrison, estratta da "Roller Ball Murder" (che aveva pubblicato a puntate nel 1973 su Esquire), era molto più cerebrale e politica, mentre Norman Jewison trasse da quelle pagine un film decisamente fisico e attento a non perdere neppure una briciola di azione. L'incontro di queste due polarità dette origine a Rollerball, film interessantissimo e assai ...[Continua]

La Ragazza Dalla Pelle Di Luna

La Ragazza Dalla Pelle Di Luna è il film d'esordio di Zeudi Araya, che infilerà un trittico con Luigi Scattini tra il '72 ed il '74 (che vede pure La Ragazza Fuoristrada e Il Corpo). Fu proprio Scattini a scoprirla e volerla come protagonista nel suo film, dopo che la Araya, giovane miss dell'Eritrea, arrivò in Italia per girare la pubblicità di un caffè. Intuito lungimirante, visto che poi Zeudi ...[Continua]

Ridendo E Scherzando

Ridendo e Scherzando, ovvero 5 episodi diretti nel 1978 da Marco Aleandri, pseudonimo di Vittorio Sindoni. Il film eredita dalle commedie anni '60 l'impostazione appunto ad episodi, a metà tra I Mostri e il barzelletta movie (basta vedere la locandina alla Groucho Marx), nel tentativo di dissacrare e mettere un po' alla berlina i vizi dell'Italia e degli italiani. E' un'altra epoca però, si vede e...[Continua]