R

A 007, Dalla Russia Con Amore

Come prestabilito sin dall'inizio quello di James Bond sarà un franchise, una serie, basata sul lavoro di Ian Fleming, tanto nei romanzi quanto nel contributo effettivo dato dietro le quinte e sul set, visto che i produttori Broccoli e Saltzman lo coinvolgono attivamente. Non si perde tempo, Dalla Russia Con Amore esce ad un tiro di schioppo da Licenza Di Uccidere, e nei titoli di coda già si annu...[Continua]

La Rosa Purpurea Del Cairo

Dopo gli esordi all'insegna di una comicità slapstick e fulminante, Woody Allen introduce elementi meno buffoneschi e parodistici nelle sue commedie. Talvolta il termine stesso di commedia va strettissimo ai suoi film (Manhattan, Interiors) e comunque attraverso gli anni '80 Allen stempera la propria vis comica in riflessioni più articolate, filosofiche, esistenziali; un discorso più complesso che...[Continua]

Red Sparrow

Red Sparrow è una storia di spie, tratta dal romanzo Nome In Codice Diva (Red Sparrow in originale), scritto dall'ex agente della CIA Jason Matthews, ed esattamente come avviene nel mondo delle spie, fatto di apparenze, ambiguità, mimesi, inganni e mistificazioni, anche il film gioca con lo spettatore dispiegando sul tavolo le medesime carte (false). Il trailer descrive una vicenda che parrebbe no...[Continua]

Rivelazioni

Nel 1993 un filmetto molto glamour ma anche molto stupidino come Proposta Indecente fa un gran successo. Con furbizia, malizia e premeditazione giocherella con i limiti della sessualità di coppia, minacciata da una montagna di soldi e da un offerente che ha il viso irresistibile del piacione Robert Redford (uno dei suoi film alimentari). Si fa un gran parlare del "chi sarebbe disposto a", quale mo...[Continua]

Alla Ricerca Dell’Impero Sepolto

Quando nel 1987 Gianfranco Parolini (aka Frank Kramer) gira Alla Ricerca Dell'Impero Sepolto, Harrison Ford di Indiana Jones ne ha già interpretati due e sono arrivate in sala pure le pellicole più prossime a quelle dell'esploratore con la frusta e la fedora (il cappello eh, non il dolce), ovvero All'Inseguimento Della Pietra Verde e Il Gioiello Del Nilo, con Michael Douglas e Kathleen Turner. Che...[Continua]

Rapina A Belfast

Complice l'idea di organizzare una vacanza a Belfast (idea per altro complicatissima da un punto di vista logistico se ci si incaponisce a non voler passare da Dublino, ma evito di tediarvi con il racconto delle ore trascorse al riguardo davanti al pc), mi imbatto in questa commedia di Terry George, regista ovviamente irlandese, ovviamente di Belfast, solitamente autore di pellicole drammatiche da...[Continua]

Rage Killers (Sterminatori Sociali)

L'ultimissimo capitolo della filmografia del cineasta bergamasco Roger A. Fratter è un ritorno alle origini, o forse sarebbe più corretto dire che il percorso artistico di Fratter è costellato di costanti ritorni alle origini (del nostro cinema, nello specifico popolare e di genere), della necessità fisiologica del regista di rivolgersi periodicamente ai propri santuari, ai numi tutelari che da se...[Continua]

Rocky III

Il terzo Rocky a torto o a ragione è stato a lungo tempo considerato uno dei peggiori, perlomeno fino al 1990, quando il quinto capitolo ha dato una diversa fisionomia al franchise del pugile italoamericano. In effetti le fasi sono fondamentalmente tre: 1) quella dei '70, (episodi I e II), che vede la creazione del personaggio e del mito, si parte dal basso, le ragioni sociali sono umili, Rocky è ...[Continua]

Rapporto Di Un Regista Su Alcune Giovani Attrici

Rapporto Di Un Regista Su Alcune Giovani Attrici fin dal titolo riecheggia film di genere come Rivelazioni Di Un Maniaco Sessuale Al Capo Della Squadra Mobile, Rivelazioni Di uno Psichiatra Sul Mondo Perverso Del Sesso, Rivelazioni Di Un'Evasa Da Un Carcere Femminile Tutte "rivelazioni" quelle, d'accordo, e anche pesantemente allusive, tuttavia Fratter credo conosca e bene quel tipo di pellicole e...[Continua]

La Ragazza Dal Pigiama Giallo

Mai indossato un pigiama giallo? Dalila Di Lazzaro lo ha fatto, nel '77 per Flavio Mogherini, che la dirige ne La Ragazza Dal Pigiama Giallo. Quindi un film "giallo"? Si e no. In riferimento al colore del pigiama si, inteso come genere cinematografico un po' si un po' no. L'impostazione è quella (anche il periodo storico, pensando alla cinematografia italia), tuttavia già dopo una mezzoretta vitti...[Continua]

Il Riposo Del Guerriero

Ottavo film di Vadim, quarto con Brigitte Bardot, anzi "per" Brigitte Bardot, sua musa e compagna. Pellicola che precede l'epocale Il Disprezzo, nella quale l'eroina francese verrà diretta da Godard. Tuttavia Il Riposo Del Guerriero (1962) è uno dei film più intensi e cerebrali di Vadim, spesso uso ad un tocco più leggero ed a frivolezze assai più glamour e mondane. E però sono proprio titoli come...[Continua]

I Racconti Di Viterburi – Le Più Allegre Storie Del ‘300

Il cosiddetto Decamerotico è un filone del nostro cinema di genere durato relativamente poco (sostanzialmente un lustro) e che ha prodotto circa una cinquantina di pellicole tra decamerotici effettivi (ovvero derivanti ed ispirati direttamente dal Boccaccio) e divagazioni varie (Pietro Aretino, Masuccio Salernitano, Ruzante, Chaucer, novelle d'Oriente, etc.), di cui 30 nel solo 1972, una vera inva...[Continua]

  • 1
  • 2
  • 4