S

Scandal – Il Caso Profumo

Avevo 15 anni quando andai a vedere questo film al cinema, solo soletto. Era vietato ai minori di 14, quindi per altro mi pareva di sfidare l'Autorità costituita immolandomi come un sol uomo in una sala dove fino a poco tempo addietro non sarei stato ammesso. Ricordo che uscì soddisfatto della visione, oltre ciò il buio. No, non quello in sala, ma nel cervello, nel senso che non ho ricordato assol...[Continua]

Sete Da Vampira

Per smorzare una delle estati più tropicali che io ricordi un film crepuscolare, autunnale, addirittura con la neve, è l'ideale, ed allora sono ricorso al primo lungometraggio di Roger Fratter, datato 1997, il suo esordio sulla lunga distanza - diciamo così - anche se di corti e relativi premi a livello nazionale se ne contavano già a bizzeffe. Racconta Fratter che anche questo soggetto era destin...[Continua]

Senza Scrupoli

Pare che un alone di culto circondi questa pellicola del 1985 di Tonino Valeri, data la sua carica di morbosità e maledettismo. Scopro che la solitamente parca Wikipedia dedica ampio risalto al film, evidentemente tra le pieghe della rete si cela qualche appassionato compilatore di pagine assai innamorato di quest'opera. Confesso evidentemente la mia inadeguatezza ma al sottoscritto Senza Scrupoli...[Continua]

Stalking Eva

Mi sono avvicinato a questa opera prima di Joe Verni perché avevo letto di omaggi veri o presunti al cinema di genere italiano dei '70 e '80, nonché palesi rimandi alla trilogia vanziniana delle passerelle, quella di Sotto Il Vestito Niente, il cui ultimo capitolo era uscito poco più di un lustro fa. La produzione è italiana ma fa di tutto per sembrare straniera, anche se poi le targhe delle auto ...[Continua]

La Signora Dell’Orient Express

Un aspetto che mi ha sempre fatto simpatia della ruspante Malisa Longo è che anche a distanza di anni, passata la stagione del cinema di genere, smessi i panni dell'attrice richiestissima in tante produzioni italiane e internazionali, la Longo non abbia mai abiurato ad una parte sostanziosa della sua filmografia, quella più schiettamente erotica. Ancora oggi, se andate online sul sito dell'attrice...[Continua]

La Sorella Di Ursula

Enzo Milioni di film ne aveva già scritto qualcuno e dietro la MdP ci era finito per La Belva Col Mitra (seconda unità di ripresa); stava per arrivare la sua grande occasione, il primo film da regista, con Valentina Cortese, Dirk Bogarde e Gabriele Ferzetti, una pellicola d'autore, di livello. Tutto pronto per il primo ciak, il primo costosissimo ciak, questo fu almeno ciò che ritenne il produttor...[Continua]

Sono Tutte Stupende le Mie Amiche

Come promesso, approfondisco progressivamente l'opera di Fratter; nello stesso anno di Femminilità (In)corporea, dunque il 2012, il filmaker bergamasco produce anche Sono Tutte Stupende Le Mie Amiche, di taglio e genere completamente diverso. La speculazione onirica e l'intensità emotiva del primo lasciano il passo (o lo seguono, poiché credo che la sequenza cronologica sia inversa a quella da me ...[Continua]

Salvador

Nel 1986 come regista Oliver Stone era poca cosa, non era ancora un nome, mentre come sceneggiatore aveva già sulle spalle titoli come Fuga Di Mezzanotte, Conan Il Barbaro, Scarface, L'Anno Del Dragone. Si era stancato della Hollywood dei colletti bianchi e voleva rischiare in proprio, financo investendo capitali personali ma potendo poi godere di assoluta e totale libertà creativa e realizzativa....[Continua]

Una Storia Ambigua

Era rimasto qualcosa in sospeso, dal lontano 1986. Ricordo che un cinema a luci rosse in pieno centro città aveva in bella mostra i manifesti del film, rigorosamente vietato ai minori, mi pare di 18 anni, nonostante - una volta tanto - non si trattasse di un porno ma di un softcore. Succedeva che saltuariamente la programmazione si aprisse a pellicole non strettamente del filone, ad esempio ci pro...[Continua]

Salvate Il Soldato Ryan

Nell'arco di una manciata ristretta di anni escono 4 film di guerra che ridefiniscono il genere, Platoon 1986 (4 Oscar), Full Metal Jacket (3 nomination) 1987, Salvate Il Soldato Ryan 1998 (5 Oscar), La Sottile Linea Rossa 1998 (7 nomination). Si scatena una specie di derby incrociato che, per una mera questione di date di uscita, prevede due gironi così composti: Platoon vs Full Metal Jacket, Sal...[Continua]

Sesso Profondo

Sergio Salviati, figlio d'arte (ovvero di uno dei più grandi operatori di macchina del cinema italiano, quando era il Cinema Italiano, e di una disegnatrice e ricamatrice di moda), spesso braccio armato di Lucio Fulci, ha messo in fila dal '71 al 2007 parecchie pellicola come direttore della fotografia (lavorando anche con Steno, Martino, Castellari, Oldoini, Vanzina). Nel 1980 si trova a dover po...[Continua]

Survivor

Quella lenza irlandese di Pierce Brosnan non solo ha il merito - agli occhi del sottoscritto - di essere stato un credibilissimo, ironico ed elegante James Bond, ma ha pure l'ulteriore merito di essersi saputo e voluto riciclare come attore, senza rimanere schiacciato dalla Aston Martin di 007. Non solo, parallelamente al savoir faire da seduttore felpato, si è fatto carico di ruoli antipatici, pi...[Continua]

  • 1
  • 2
  • 9